Cosa è l’Osteopatia

"L'osteopatia è la regola del movimento, della materia e dello spirito, dove la materia e lo spirito non possono manifestarsi senza il movimento; pertanto noi osteopati affermiamo che il movimento è l'espressione stessa della vita". (Still, A.T., 1892)

L’osteopatia è un sistema di trattamento che non prevede l’uso di farmaci e si basa sul contatto manuale per trattare tantissimi disturbi che interessano l'individuo.

Rispetta la relazione tra corpo, mente e spirito e sottolinea la reciproca influenza tra la struttura e la funzione e la capacità del corpo ad auto-curarsi.

L'osteopatia non tratta il sintomo, (che si può manifestare con dolore, alterazione funzionale, disturbi organici, perdita del ritmo sonno-veglia, irritabilità ecc..) , ma lo considera un campanello di allarme e mira all'individuazione della sua causa.

 La mia storia

Da grande avrei voluto fare la hostess o il medico e mi sono ritrovata a fare l'Isef (Istituto Superiore Educazione Fisica) spinta da una insegnante delle superiori perchè ero molto brava nelle diverse discipline sportive. Non mi è stato difficile trovare un lavoro in questo ambito e nel 1979 iniziò la mia avventura presso il Centro Giovanile di Formazione Sportiva durata fino al 2010. E lì ho continuato la mia trasformazione professionale perchè gran parte del mio impiego si svolgeva nell'aiutare bimbi e adolescenti con difficoltà psico-motorie che seguivo in piscina, in palestra e a scuola. Così mi iscrissi a Magistero conseguendo la laurea in Pedagogia perchè il mio principale interesse era quello di aiutare i bimbi e gli adolescenti nel miglior modo possibile. Ma poi continuava la mia curiosità soprattutto in ambito fisioterapico e nel 1990 mi diplomai in massofisioterapia. Questo mi permise di lavorare in ambito riabilitativo, ma la mia ricerca comincio' a focalizzarsi su una formazione che considerasse l'individuo come un essere Unico e così nel 1995 iniziò la bellissima avventura dell'Osteopatia. Da allieva divenni insegnante di cranio-sacrale in diverse scuole di osteopatia, ma qualcosa mancava ancora. Così finalmente ho conseguito il diploma di osteopatia pediatrica e nella stessa scuola ho cominciato a insegnare ai futuri osteopati pediatrici. Ma la passione che mi stava crescendo sempre di più è stata quella verso l'OSTEOPATIA BIODINAMICA e così nel 2008 ho cominciato gli studi e l'applicazione di questo meraviglioso approccio. Sono stati diversi i miei maestri in questo ultimo cammino, ma a due donne, in particolare, devo il mio accresciuto Amore verso l'osteopatia biodinamica: Manuela Da Rin D.O. MSc e Robyn Seamer D.O. MSc della Biodynamics faculty of Dr. James Jeaolus D.O.  che mi stanno accompagnando con i loro insegnamenti dal 2008. Nel 2011 ho iniziato una importante esperienza come osteopata presso il reparto di neonatologia dell'ospedale di Santa Chiara a Pisa dove, in 3 anni, ho potuto trattare circa 400 neonati e lì capire come sia fondamentale trattare ogni neonato per facilitare al meglio l'espansione dei tessuti e dei fluidi in considerazione del suo trascorso intrauterino e della modalità del parto. Ho avuto la possibilità di trattare neonati di 32 settimane e alcuni ancora più piccoli, neonati irritati dai trattamenti farmacologici o da una nascita distocica, come un parto cesareo programmato o di urgenza, un parto aiutato dalla ventosa, un parto gemellare, la presenza di rigurgiti insistenti, fratture di clavicola, presentazione podalica ed altro ancora. Poi il lavoro è proseguito presso il mio studio dove vedo neonati di pochi giorni, bambini, adolescenti e adulti anche molto grandi.